Skip to content

Ricerca di Ipsos sulla cure palliative in Italia: il contributo della Fondazione Sacchetti

La Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti, ha sostenuto la realizzazione dell’indagine di Ipsos per VIDAS. Lo studio, svolto in collaborazione con la Federazione Cure Palliative, aveva come obiettivo quello di comprendere il grado di consapevolezza della popolazione italiana in merito alle cure palliative.

Conferenza Vidas sulle Cure Palliative in Italia

Conferenza Vidas di presentazione della Ricerca

L’indagine ha coinvolto cittadini, medici di medicina generale e specialisti ospedalieri. Rispetto allo studio condotto nel 2011, sono stati rilevati cambiamenti nell’opinione pubblica e nella consapevolezza sul tema. Il 54% degli intervistati dichiara di essere ben informato. 

Per la prima volta, la ricerca di Ipsos per VIDAS ha esplorato la conoscenza delle cure palliative tra i medici, distinguendo tra medici di medicina generale (MMG), pediatri di libera scelta (PLS) e specialisti ospedalieri. Dall’indagine è emerso che i medici di medicina generale consigliano le cure palliative soprattutto a pazienti oncologici (99%).

La ricerca suggerisce quindi che vi sono stati degli ampi miglioramenti negli ultimi anni, ma c’è ancora lavoro da fare per migliorare la consapevolezza e la comprensione sulle cure palliative. 

La Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti riconosce da tempo la cruciale importanza delle cure palliative, sostenendo attivamente il settore attraverso collaborazioni con ospedali e centri specializzati. Uno dei progetti a cui ha partecipato, è quello dell’inaugurazione del primo centro per le cure palliative della regione Lazio, che riflette l’impegno in questo ambito.

Per maggiori informazioni:

Il Foglio Quotidiano: Il mecenatismo mi fa felice

Avvenire: La lunga marcia delle cure palliative

Ilfoglio.it: Cure palliative, 6 italiani su 10 non sanno se esistono sul territorio

Libero Quotidiano.it: Cure palliative, 6 italiani su 10 non sanno se esistono sul territorio

Comunicato stampa

Condividi su...
Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

POTREBBERO ANCHE INTERESSARTI