Roma, 25 marzo 2019 Quella “Regina Nera” nella Roma di ieri: “La storia non la fanno solo gli uomini, dal suo salotto le strategie per il dissenso”. Così Il Messaggero delinea la figura di Beatrice Orsini Sacchetti, protagonista del libro di Andrea Cotticelli “Beatrice Orsini Sacchetti la regina nera nella Roma papalina del XIX secolo”, edito da De Luca Editori D’Arte, patrocinato della Fondazione Giulio e Giovanna Sacchetti Onlus, alla quale ha dedicato l’apertura della pagina nazionale di Cultura.

 

Beatrice Orsini Sacchetti

Marchesa Beatrice Sacchetti nata Orsini (1837 – 1902). La “Regina Nera” della nobiltà di Roma

 

Sotto i riflettori, la vita di Beatrice Orsini Sacchetti, appunto. Figura poco nota, è stata tra i protagonisti della Roma di Pio IX e Leone XIII – spiega Cotticelli – la storia la scrivono i vincitori e lei fa parte di quelli che hanno perso. Le vicende delle famiglie rimaste fedeli al Papa dopo la breccia di Porta Pia sono state un po’ trascurate dalla storiografia ma sono importanti nella storia di Roma, città divisa tra nobiltà bianca e nobiltà nera, tra chi ha sostenuto i Savoia e chi è rimasto legato al Pontefice.

Il Messaggero

25 marzo 2019

 

Beatrice Orsini Sacchetti

Beatrice Orsini Sacchetti la “Regina Nera” nella Roma papalina del XIX secolo di Andrea Cotticelli

 

Il Messaggero – 25/03/2019: “Quella ‘Regina Nera’ nella Roma di ieri”

Un libro di Andrea Cotticelli racconta la parabola di Beatrice Orsini Sacchetti, figura importante e poco nota della Capitale al tempo di Pio IX e Leone XIII, che mostrò intelligenza nella sua “battaglia” a favore del Papato dopo la breccia di Porta Pia.

Leggi l’articolo